Tappo per Champagne: Per Conservare al Meglio i Tuoi Vini Più Pregiati

Lo champagne è un vino pregiato che per mantenere la sua qualità e longevità necessita di un processo di conservazione specifico, il quale dipende soprattutto dalla scelta del tappo. Il tappo deve avere una struttura adatta a far fronte alle pressioni interne, tra l’altro molto variabili, di questa tipologia di vino. Gli aumenti di pressione dello Champagne dipendono dall’anidride carbonica presente nella sua composizione, ma anche dal trasporto e dal frequente maneggio della bottiglia.

No products found.

Quale tappo per conservare al meglio lo champagne?

Innanzitutto sappiamo che una bottiglia di champagne, dato che si tratta di vino pregiato e molto sensibile agli agenti esterni, quando viene acquistata deve presentare un tappo di sughero. Sulla base di ciò ci sono delle motivazioni ben precise; il sughero è un materiale in grado di impedire la fuoriuscita del vino, essendo impermeabile. Ma non solo: quando la bottiglia viene posizionata in orizzontale durante la sua conservazione, il tappo di sughero viene bagnato e grazie all’umidità creata, l’aria non può entrare e quindi il vino non si ossida perdendo le sue bollicine. Nello Champagne ciò è amplificato, perchè l’anidride carbonica mantiene il tappo bagnato più a lungo.

No products found.

Ma cosa succede nel caso in cui avessimo aperto una bottiglia di Champagne e non l’abbiamo finita? Non sarebbe possibile inserire dinuovo il tappo originale in sughero. Infatti, in questo il tappo è a forma di fungo, la quale contribuisce alla corretta conservazione dello Champagne. Questa tipologia di tappo è formata da due componenti, chiamate testa e corpo, entrambi in sughero.. Dato che, però, il corpo del tappo, ovvero la parte che viene inserita nella bottiglia ha un diametro superiore rispetto all’apertura, come è già stato anticipato, non sarebbe possibile rimetterlo.
Sarà necessario quindi, in questo caso, trovare delle soluzioni per conservare al meglio le bollicine tipiche di questa tipologia di vino pregiato, quindi scegliere un tappo che sia all’altezza di quello in sughero. La scelta migliore sono i cosiddetti ”tappi ermetici” ovvero quelli che hanno la stessa funzione del tappo di sughero: quella d non far entrare l’aria nella bottiglia e ossidare il vino.

Potete optare per esempo per un tappo stopper, ovvero una tipologia di tappo che crea un effetto sottovuoto nella bottiglia, non permettendo all’aria di entrare; così facendo il vino non si ossida e si può mantenere fresco più a lungo, come se lo avessi appena comprato. Al tempo stesso questa tipologia di tappo evita anche la fuoriuscita del vino dalla bottiglia. In alternativa, potete optare per la cosiddetta ”pompa salvavino”, che ha praticamente la stessa funzione del tappo stopper, ovvero quella di non permettere il deterioramento del vino e sigillare al meglio al bottiglia. Ovviamente, insieme alla pompa salvavino viene messo a disposizione l’apposito tappo. Avete la possibilità di utilizzare tappi in acciaio inox, ma ne troverete anche in plastica con la stessa funzione.

tappo per champagne
Tappo per champagne

Consigli finali per la scelta

Se seguite questi consigli, la vostra bottiglia di champagne non avrà problemi di conservazione e potrà mantenersi anche per settimane nel vostro frigo rimanendo intatta e inalterata, senza quindi perdere le sue caratteristiche bollicine.

No products found.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Leave a Reply